"Una vergogna che il Governo ancora non abbia bloccato l'invio di 50 milioni di cartelle esattoriali"

"Una vergogna che il Governo ancora non abbia bloccato l'invio di 50 milioni di cartelle esattoriali"
Previsto tra pochi giorni l'invio di 50 milioni di cartelle esattoriali, è una vergogna che il Governo non abbia ancora bloccato la procedura - così Giorgio Cecco di Progetto Fvg - nel bel mezzo di una crisi socio-economica senza precedenti come questa serve un provvedimento fiscale ad hoc, che tenga conto delle varie tipologie e non un semplice rinvio dell'ultima ora, i cittadini hanno bisogno di risposte chiare e misure strutturate, ora più che mai. Fermo restando che la richiesta di soldi in questo  momento a chi rischia la povertà è inopportuna, soprattutto sugli accertamenti dei cosiddetti controlli automatici, come gli errori di compilazione delle dichiarazioni e similari, c'è da considerare che tutto ciò può mettere in seria difficoltà la macchina statale per l'invio delle cartelle e gli uffici postali, oltre al rischio pandemia con tanti contribuenti in fila - sottolinea Cecco - in aggiunta ora cresce la preoccupazione per un Governo in crisi, visto che per una qualsiasi soluzione in merito serve probabilmente l'appiglio di una norma di legge.