Ucraina, scritte intimidatorie contro il Pd a Trieste

Ucraina, scritte intimidatorie contro il Pd a Trieste

"Grave la scritta intimidatoria apparsa accanto all'ingresso di un circolo molto attivo del Pd cittadino. In quel luogo gli iscritti, i consiglieri circoscrizionali e comunali sono sempre disponibili al confronto. Chi compie attacchi contro l’unico partito che ha mantenuto una linea di coerenza da febbraio a oggi sbaglia obiettivo. Il Pd, l’Italia, l’Europa sono impegnati per mettere fine alla guerra e far riaprire i negoziati di pace. Gli imbrattatori non sono pacifisti né di nome né di fatto".

Lo dichiara la segretaria del Pr provinciale di Trieste Caterina Conti, dopo che a fianco della porta del Quinto circolo del Pd a San Giacomo è stata tracciata con vernice nera la scritta "Guerra a chi fa la guerra".


"Il V circolo PD non ha mai rifiutato il dialogo e il confronto - ribadisce la segretaria del circolo Maria Luisa Paglia - anche con posizioni diverse, dentro e fuori il partito. Queste minacce anonime e senza coraggio non ci hanno mai spaventato, chi le fa dimostra di essere fuori dal metodo di dialogo democratico. In osservanza della legge - aggiunge - facciamo le dovute segnalazioni alle forze dell’ordine".