Riposizionato il cartello situato davanti alla statua di Barcola che raffigura la “Mula de Trieste”

Riposizionato il cartello situato davanti alla statua di Barcola che raffigura la “Mula de Trieste”

«Qualche mese fa, il gruppo consiliare del Partito Democratico ha presentato - prima firmataria la consigliera Valentina Repini - una mozione con la proposta di riposizionare il cartello situato davanti alla statua di Barcola che raffigura la “Mula de Trieste”, realizzata dallo scultore triestino Nino Spagnoli». Lo sottolinea in una nota il Gruppo consiliare Partito Democratico al Comune di Trieste

«Ci fa piacere - ancora - che la nostra proposta sia stata recepita e che il cartello posto davanti alla statua, che la offuscava, snaturandone il valore artistico, sia stato nelle scorse settimane riposizionato e sostituito con un cartello plurilingue che riporta la diciture in italiano, sloveno, inglese e tedesco nello spirito della storica compresenza di culture diverse che animano la nostra città. La scultura della fanciulla con lo sfondo di Miramare rappresenta l’ultimo lavoro di questo grande artista, spentosi il 31 dicembre 2005»

«Nino Spagnoli - conclude - ha realizzato molte opere, tra le quali sono diventate celebri e molto amate dai turisti e triestini le sue sculture a grandezza naturale dei tre grandi Umberto Saba, Italo Svevo e James Joyce, collocate in punti centrali della città».