Migranti, Dreosto (Lega): «Il governo attivi la Protezione Civile europea»

Migranti, Dreosto (Lega): «Il governo attivi la Protezione Civile europea»
“Il governo richieda l’intervento della Protezione Civile europea per aumentare i controlli sui migranti ai confini e per mettere in sicurezza i poliziotti che pattugliano le zone di frontiera. L’emergenza immigrazione è ormai fuori controllo e il Governo italiano e l’Ue si stanno dimostrando incapaci di gestire la situazione. Ho scritto al Commissario europeo Lenarčič, responsabile della Protezione Civile Ue, che mi ha confermato personalmente la possibilità di mettere a disposizione dell’Italia autovetture adatte al pattugliamento di zone boschive e sterrate e furgoni attrezzati con vetro separatorio tra operatori e persone rintracciate oltre che dispositivi tecnologici come droni e postazioni per foto-segnalatori. I recenti ritrovamenti di migranti provenienti dalla rotta balcanica arrivati in Friuli Venezia Giulia evidenziano che la situazione non è più sostenibile. Il Governo mandava droni ed elicotteri a stanare i runner durante la quarantena ma non fa nulla per fermare i clandestini? Inaccettabile, Conte si attivi per richiedere l’attivazione dello strumento europeo subito e anche l’Europa si prenda carico di un problema che non può riguardare solo l’Italia”.
 
A dichiararlo l’europarlamentare della Lega Marco Dreosto, relatore del dossier sulla Protezione Civile europea per il gruppo Identità e Democrazia al Parlamento europeo.