Funerali solenni Pierluigi e Matteo, migliaia di triestini in piazza e in Chiesa: applausi e commozione

Funerali solenni Pierluigi e Matteo, migliaia di triestini in piazza e in Chiesa: applausi e commozione

Migliaia di triestini e non hanno voluto dare l'ultimo saluto agli agenti Pierluigi e Matteo, uccisi lo scorso 4 ottobre all'interno della Questura di Trieste. Il corteo funebre è partito dalla Questura alle 11.10 circa, in ritardo a causa delle disposizioni di sicurezza, per arrivare pochi minuti dopo in piazza Sant'Antonio. Il corteo infatti è partito quanto tutte le autorità sono arrivate all'interno della Chiesa. Migliaia di triestini si sono radunati all'esterno della Questura, così come all'esterno della Chiesa di Sant'Antonio, che non è riuscita a contenere le migliaia di persone giunte ben prima dell'inizio del funerale. Lunghissima continua fila anche in occasione della camera ardente, allestita da ieri pomeriggio alle 17.00 circa in Questura. Continua incessante la deposizioni di fiori e biglietti in ricordo dei due agenti. Toccante l'omelia del vescovo Crepaldi: «Cari Matteo e Pierluigi, anche dopo questo addio, per Trieste voi resterete i luminosi figli delle stelle». Momento di commozione da parte del Questore Petronzi nel momento del suo intervento Il Sindaco di Trieste Roberto Dipiazza aveva inoltre disposto per la giornata di oggi, l'esposizione delle bandiere a mezz'asta, in segno di lutto in occasione dei funerali solenni dei due Agenti della Polizia di Stato barbaramente uccisi il 4 ottobre scorso.

L'OMELIA

LE BARE ARRIVATE IN CHIESA

LA DIRETTA DEI FUNERALI 

IL VIA AL CORTEO FUNEBRE