Anpi Trieste: «Mobilitazione popolare contro fascismi ed razzismi come 73 anni fa»

Anpi Trieste: «Mobilitazione popolare contro fascismi ed razzismi come 73 anni fa»

«Tante, tantissime voci, laiche e religiose, si sono alzate a Trieste in questi giorni contro la provocatoria manifestazione dei fascisti del terzo millennio di Casa Pound, oltraggio alla città medaglia d’oro della Resistenza».

Lo rileva in una nota Fabio Vallon - Presidente del Comitato Provinciale ANPI VZPI di Trieste.

«A fronte della concreta possibilità - continua Anpi -  che la manifestazione possa effettivamente svolgersi, è giunto il momento di una grande unità antifascista e di mobilitazione popolare contro i fascismi ed i razzismi, come 73 anni fa.  Non è questo il tempo di aspettare, non è questo il tempo di eccessivi distinguo, non è questo il tempo di privilegiare interessi particolari di consenso, di rendita di posizione o di rappresentanza».

«Non è questo il tempo degli indifferenti - conclude la nota . Chiediamo ai cittadini e alle cittadine democratiche di Trieste, a tutte le forze politiche, economiche, culturali, sindacali e religiose della nostra città che si riconoscono nei valori dell’antifascismo e della Costituzione Italiana di partecipare ad una grande, pacifica, inclusiva manifestazione per dire no all’odio, alla paura, alla violenza ed alla discriminazione, e per dire un forte sì alla solidarietà, al  rispetto dell’altro e per riscoprire il valore ed il senso delle nobili parole  fratellanza e pace,  che sono alla base della democrazia e dell’antifascismo. Le adesioni possono essere inviate a  anpivzpi@gmail.com»