Genova-Trieste Regatta 2020: nasce la regata offshore che unisce le due città della vela

Genova-Trieste Regatta 2020: nasce la regata offshore che unisce le due città della vela

Il primo passo è compiuto: una regata - per ora sulla piattaforma digitale di virtualregatta.com - unisce il Salone Nautico di Genova e la Barcolana presented by Generali di Trieste, ampliando le già attive collaborazioni tra Società Velica di Barcola e Grignano e Yacht Club Italiano, sotto il patrocinio della FIV - Federazione Italiana Vela.

 

Il primo ottobre, mentre si inaugurerà il Salone Nautico, la piattaforma ufficiale per l’e-sailing ospiterà una nuova regata digitale. Partirà infatti la Genova-Trieste Regatta 2020: a bordo degli scafi Supermaxi gli e-sailor regateranno per 1.300 miglia nautiche, con l’obiettivo di tagliare il traguardo di Trieste nei giorni precedenti la Barcolana.

Le condizioni meteo saranno quelle effettivamente presenti lungo la rotta reale, e il regolamento valorizzerà le scelte tattiche: nessuna boa o cancello, libertà di trovare la miglior rotta per il periplo d’Italia, da Ovest a Est, con l’auspicio che da digitale l’evento si realizzi nelle prossime edizioni anche in mare.

 

Fabio Planamente, Amministratore delegato del Cantiere del Pardo SpA e Presidente del settore vela di Confindustria Nautica ha commentato: «In occasione della 60ma edizione del Salone Nautico di Genova, abbiamo aderito con entusiasmo al progetto di e-sailing per organizzare la prima edizione della Genova-Trieste Regatta 2020. Siamo tutti impegnati in prima linea nella diffusione della cultura e della salvaguardia del mare. Lo facciamo anche con l’organizzazione dei nostri eventi, con i quali il nostro messaggio supera ogni confine, diventa globale e coinvolge una platea internazionale di addetti ai lavori e appassionati. Il nostro impegno nella loro realizzazione assume anche una connotazione e un signifi cato di presenza responsabile in un anno diffi cile come quello che stiamo vivendo».

 

«Salone di Genova e Barcolana - ha commentato il presidente della SVBG, Mitja Gialuz - proiettano in questo inizio ottobre l’Italia ai vertici della vela mondiale: la scelta di organizzare i due eventi di fronte alla generale cancellazione di manifestazioni in tutto il mondo, rimarca il valore della nautica e della vela italiana, ed è scelta impegnativa e coraggiosa, necessaria per essere protagonisti di una nuova normalità con la quale dovremo convivere. In questo contesto, era strategico rimarcare la collaborazione e lo sviluppo di un progetto comune: unire Genova e Trieste era l’obiettivo di quest’anno, e iniziamo con un progetto digitale, che appassionerà i molti velisti che praticano l’e-sailing. Li aspettiamo a Trieste, in tempo per dare assieme la partenza della Barcolana52, l’11 ottobre».