“Offri un Caffè Buonissimo, risultato RECORD! Oltre 14 mila euro per strutturare la casa A.B.C - Associazione Bambini Chirurgici del Burlo

“Offri un Caffè Buonissimo, risultato RECORD! Oltre 14 mila euro per strutturare la casa A.B.C - Associazione Bambini Chirurgici del Burlo

Un risultato straordinario quello della seconda edizione di “Offri un Caffè Buonissimo”, la campagna di solidarietà che ha coinvolto tutta la città a sostegno dei bambini chirurgici del Burlo Garofolo. Questa mattina, 21 Febbraio, sono stati presentati i risultati frutto del lavoro di A.B.C. - Associazione Bambini Chirurgici del Burlo, Fipe, Federalberghi Trieste e Confcommercio assieme a Associazione Caffè Trieste e Solidarietà Trieste: un raddoppio rispetto all’edizione precedente, per un totale di 14.526 euro, da destinare alla ristrutturazione della quarta casa A.B.C. in vista dell’ampliamento del progetto “Sentirsi a Casa”.

“A.B.C. si occupa di bambini che nascono con malformazioni e che devono affrontare percorsi chirurgici molto lunghi.” spiega Giusy Battain, Direttore di A.B.C. “queste famiglie che vengono da fuori per farsi curare al Burlo hanno bisogno di una Casa con la C maiuscola, dove poter stare in momenti difficili ripetuti, perché questi bambini hanno la necessità di essere sottoposti a più interventi. L’anno scorso abbiamo aperto le porte delle nostre tre case più di un centinaio di volte, ad oltre 70 famiglie, che sono tornate più volte.” Grazie alla generosa scelta di una benefattrice, che ha donato la propria casa ad A.B.C., ora gli immobili che accoglieranno le famiglie sono quattro. Di ieri sera la conferma del nulla osta da parte della  sovrintendenza per poter procedere ai lavori di ristrutturazione dell’appartamento in via della Sorgente. Presenti anche il Presidente Confcommercio Trieste Antonio Paoletti e il Presidente di Solidarietà Trieste, con Federica Suban, Presidente Fipe “credo ci saranno risposte sempre più importanti, potremmo pensare anche di ampliare alcune cose decidendo di trovare qualcuno, all’interno dei nostri associati, disposto ad offrire un certo numero di cene."