Dolomia Solidale con operatori sanitari e protezione civile, ringraziamento del sindaco Dipiazza

Dolomia Solidale con operatori sanitari e protezione civile, ringraziamento del sindaco Dipiazza

Il Sindaco di Trieste Roberto Dipiazza desidera vivamente ringraziare a nome dell'Amministrazione Municipale e anche personalmente, la società Dolomia di Cimolais (PN), l'azienda di imbottigliamento di acque minerali che venerdì, con una consegna ufficiale avvenuta presso lo Stadio “Rocco”, ha donato alla nostra città 33 pallet di bottigliette d'acqua, corrispondenti a circa 50.000 bottigliette, destinate alle principali strutture sanitarie triestine (e in particolare agli ospedali di Cattinara, Maggiore e Burlo Garofolo e al 118), alle Case di riposo comunali e ai diversi gruppi cittadini di volontari di protezione civile, volendo così esprimere – come dichiarato dai vertici dell'Azienda - “un gesto per ringraziare chi ci aiuta”. E ciò con evidente riferimento all'attuale emergenza da Covid-19, e di vicinanza da un lato a chi sta soffrendo e, dall'altro, a tutti coloro (medici, infermieri, operatori e personale delle diverse strutture, volontari sul territorio) che si stanno coraggiosamente impegnando in questo difficile frangente.

Le bottiglie sono state depositate nella struttura sportiva di Valmaura, alla presenza dei rappresentanti della Dolomia, della locale Sezione “Guido Corsi” dell'Associazione Nazionale Alpini – che ha fatto da tramite per l'”operazione” - e della Protezione Civile del Comune di Trieste. Presente per l'Amministrazione Comunale l'Assessore al Volontariato Lorenzo Giorgi.

Gli stessi nuclei di volontari stanno provvedendo ora alla loro diffusione nelle diverse strutture.

L'Acqua Dolomia sgorga dalla roccia delle Dolomiti Orientali, in Val Cimoliana, a 833 metri slm, all'interno del Parco Naturale delle Dolomiti Friulane.