Pallanuoto, A1 maschile: Trieste attende il blasonato Posillipo

Pallanuoto, A1 maschile: Trieste attende il blasonato Posillipo

Arriva la quarta forza del campionato. Sabato 2 febbraio, nella terza giornata di ritorno della serie A1 maschile, alla “Bruno Bianchi” la Pallanuoto Trieste affronterà il blasonato Posillipo. Si gioca nel consueto orario delle 18.00.

Qui Pallanuoto Trieste

La sconfitta con il Bogliasco brucia ancora, ma non c’è tempo per rimuginare sul passato. All’orizzonte infatti si profila un confronto con una compagine forte, organizzata e tra le più vincenti dell’intero panorama della waterpolo nazionale. “Il Posillipo è una grande squadra - spiega l’allenatore della Pallanuoto Trieste Daniele Bettini - che si esprime con notevole tranquillità e consapevolezza nei propri mezzi. Non sono per caso così in alto in classifica. I partenopei però sono avversario alla nostra portata, abbiamo tutto per potercela giocare alla pari. Per noi questi tre punti sono assolutamente fondamentali”. A complicare ulteriormente le cose per la Pallanuoto Trieste ci si è messa anche l’influenza, che ha bloccato ben 6 atleti. Formazione quindi ancora in alto mare per Bettini, che in ogni caso guarda con grande fiducia alla partita con il Posillipo: “Dipende tanto da noi, da quale atteggiamento metteremo in acqua. Loro hanno almeno due elementi di qualità superiore, attorno ai quali ruota un gruppo di tanti ottimi giocatori. Sarà fondamentale restare sempre concentrati al massimo sulla partita. Non ci possiamo permettere di perdere ulteriore terreno causa evitabili cali di concentrazione. Bisognerà giocare con tanta testa”.

Gli avversari: Posillipo

Il palmares del sodalizio napoletano è davvero impressionante e annovera scudetti e coppe in quantità. Non sarà più il Posillipo che domina in campo nazionale e internazionale, intanto però la squadra guidata da Roberto Brancaccio si è saldamente stabilita nelle zone alte della classifica, dietro soltanto alle tre “big”. I giocatori più rappresentativi sono senza dubbio l’affidabile portiere Tommaso Negri, il talentuoso centroboa Luca Marziali e il capitano Paride Saccoia. Il giovane Massimo Di Martire (classe 2000) ha già segnato 25 gol in campionato, il tiratore mancino ex An Brescia Edoardo Manzi garantisce pericolosità dalla parte “cattiva”, gli ellenici Ioannis Papakos (centroboa) e Nikolaos Kopeliadis (attaccante) hanno tanta forza fisica. Nella gara del girone di andata, giocata a Casoria lo scorso 27 ottobre, il Posillipo si impose per 13-7 sulla Pallanuoto Trieste, che contro i rossoverdi partenopei non ha mai vinto.

Gli arbitri

La partita tra Pallanuoto Trieste e Posillipo sarà diretta da Massimo Savarese di Savona e Marco Ercoli di Fermo; delegato Dante Saeli.