FANTASTICA PALLAMANO TRIESTE! Sconfitta Gaeta, trionfo nello scontro salvezza!

FANTASTICA PALLAMANO TRIESTE! Sconfitta Gaeta, trionfo nello scontro salvezza!

La prima giornata del girone di ritorno del campionato di pallamano di Serie A1 – Divisione Nazionale 219/2020 ha proposto al Palachiarbola la delicata sfida salvezza tra la Pallamano Trieste e la MFoods Carburex Gaeta.

L'appello ai tifosi fatto dalla squadra e del presidente è stato accolto: un folto pubblico, rinforzato dalla presenza del tifo organizzato della Curva Nord, ha quasi riempito la gradinata dell'impianto sportivo ed ha trascinato i ragazzi di Carpanese alla vittoria su Gaeta per 30-22; vittoria costruita nella metà del secondo tempo, quando la pallamano Trieste, sotto di due reti, ha saputo reagire ribaltando a suo favore l'inerzia della gara con le realizzazioni del rientrante capitan Visintin e del giovane pivot Hrovatin.

Con questa vittoria Trieste supera sia Gaeta che Fondi e si porta ad un – poco - più tranquillo quart’ultimo posto.

Primo tempo

Positivo l’approccio alla gara da parte dei biancorossi, subito a segno con Fidel e Visintin; alla prima segnatura ospite Trieste replica con Pernich e Di Nardo; due parate di Modrusan su Cascone consentono a Fidel e Popovic di allungare sul 6-2 dopo circa 10 minuti di gioco. Gaeta si affida all’italo-argentino Lombardi, vera spina nel fianco della difesa giuliana. Le due reti di Popovic ed i due tiri di rigore di Pernich consentono ai ragazzi di Carpanese di mantenere comunque un minimo vantaggio; il rigore messo a segno da Lombardi allo scadere del primo tempo manda infatti le squadre a riposo sul punteggio di 12-11 per la Pallamano Trieste

Secondo tempo

La squadra laziale pareggia subito con Serenac; dopo alcune fasi di gioco equilibrate sono gli ospiti a mettere la freccia con un parziale di 3-0 firmato da Bliznov/Lombardi, che dà il primo vantaggio di Gaeta dopo 5.11 (14-16). Il pubblico incita i propri beniamini e la reazione biancorossa non si fa attendere: in quindici minuti, grazie ad un ritrovato Visintin ed alle iniziative di Hrovatin, i ragazzi di Carpanese tornano a condurre 22-18. Gli ospiti cercano di rientrare ma Trieste amplia man mano il divario fino al 27-22 registrato a circa quattro minuti alla fine. I biancorossi chiudono la infine la pratica con le reallzzazioni di Hrovatin, Di Nardo e Sandrin mentre, nel finale, Lombardi non mette a segno il tiro di rigore e la partita si chiude sul 30-22 con l’immancabile tradizione del girotondo al centro del campo.

Bruno Pasini