Scuola, Fedriga: “Didattica in presenza solo se le condizioni permettono di mantenerla fino a fine anno”

Scuola, Fedriga: “Didattica in presenza solo se le condizioni permettono di mantenerla fino a fine anno”

Il presidente della Regione, Massimiliano Fedriga, intervenuto ai nostri microfoni nel corso della diretta di ieri, ha parlato anche del dibattito scuola, confermando e ribadendo la necessità di proseguire la didattica a distanza delle scuole superiori fino alla fine del quadrimestre, ovvero fino inizio febbraio. “La mia ordinanza è volta ad evitare ciò che gli stessi ragazzi temono maggiormente: una continua alternanza tra didattica in presenza e didattica a distanza, a seconda dei contagi”, evidenzia Fedriga che spiega: “Il mio obiettivo è quello di riprendere la didattica in presenza solamente se le condizioni permettono di mantenerla fino a fine anno.  Sarebbe irresponsabile aprire senza assicurare la salute ai ragazzi, ai professori, al personale scolastico e conseguentemente a tutte le famiglie, o aprire per poi chiudere nuovamente. Quest’alternanza sarebbe un danno anche dal punto di vista organizzativo e formativo della nostra Regione”. Alternanza che il presidente della Regione non ammette. “Durante una pandemia non ci sono certezze ma la decisione è di concludere il quadrimestre a distanza e dopo febbraio, se i numeri lo permetteranno, si riprenderà. Sarà comunque un’apertura graduale”, ha concluso Fedriga.