Patrick Zaky, altri 45 giorni di carcere

Patrick Zaky, altri 45 giorni di carcere

Non si arresta il calvario del giovane ricercatore egiziano Patrick Zacky: il Tribunale del Cairo ha infatti prorogato per altri 45 giorni la misura della custodia cautelare in carcere nei suoi confronti.

Il ragazzo è in carcere preventivo da quasi 10 mesi per le accuse di sedizione e diffusione di notizie false, accuse che non sono mai state neppure discusse dalle autorità giudiziarie e che sono sostenute da prove a dir poco carenti, quando non completamente inventate.

La decisione del Tribunale ha provocato la dura reazione del portavoce di Amnesty International Italia Riccardo Noury, che ha definito la vicenda “un accanimento giudiziario del potere egiziano” e ha chiesto un’azione diplomatica forte da parte delle autorità italiane.

Nella giornata di mercoledì, il governo italiano aveva manifestato all’ambasciatore egiziano a Roma la sua preoccupazione per gli arresti di Zaky e per il deteriorarsi dei diritti umani nel Paese.