Unione, cuore e carattere: la Triestina pareggia al 94o!

Unione, cuore e carattere: la Triestina pareggia al 94o!

Il turno infrasettimanale di campionato vede la Triestina ospitare al “Rocco” il Pordenone dell’ex Rossitto, squadre appaiate a 37 punti in classifica con i ramarri che hanno però giocato una gara in più. Unione con Pozzebon ed Arma riferimenti offensivi, Petrella largo a destra ma libero di svariare anche da trequartista, Meduri in mediana per l’indisponibile Coletti e Codromaz a sostituire Aquaro in difesa accanto a Lambrughi. Ospiti col 4-3-3 nel quale Nociiolini è il terminale centrale, affiancato da Ciurria e Cicerelli, in mediana accanto a Burrai agiscono Caccetta e Misuraca.

Avvio equilibrato con gli ospiti che cercano di tenere maggiormente il possesso palla, Triestina attenta a non scoprirsi dietro e pronta a ripartire cercando Petrella tra le linee.

I neroverdi collezionano nel primo quarto d’ora quattro corner senza esito, è di fatto l’unica nota di cronaca di una fase iniziale di grande attenzione difensiva da parte di entrambe le squadre. Il primo tentativo giuliano arriva poco prima del 20’ con Arma, debole tuttavia il suo colpo di testa su cross di Pizzul dalla sinistra. Un minuto dopo un corner di Meduri crea affanno a Mazzini, la sfera in area piccola viene poi spazzata dalla difesa friulana. Poco prima della mezz’ora è Petrella a provare il sinistro poco fuori l’area avversaria, Mazzini è però attento e blocca il tiro potente ma centrale. Una prima frazione avara di emozioni viene improvvisamente accesa da una chance clamorosa per la Triestina al 37’: Pizzul lungo linea pregevole per Pozzebon, mancino potente da posizione defilata, Mazzini con grande bravura e fortuna devia d’istinto la sfera sull’incrocio dei pali. Un minuto più tardi è Porcari su azione da corner a sfiorare la traversa con un bel destro al volo poco oltre il limite dell’area. Ci si avvia verso l’intervallo ma prima del riposo un’altra occasione monumentale per gli alabardati, Arma centra teso da destra, Pozzebon devia all’altezza del dischetto e ancora il palo salva gli ospiti, con Mazzini che si ritrova il pallone tra le mani senza quasi rendersene conto. E’ l’ultimo spunto di cronaca di un primo tempo senza emozioni per mezz’ora, ma al termine del quale la Triestina avrebbe senza alcun dubbio meritato il punto del vantaggio per quanto creato.

Ripresa con due cambi immediati negli ospiti, escono Ciurria e Cicerelli, entrano  Zammarini e Gerardi. La Triestina non cambia effettivi ma si fa vedere al 5’ molto pericolosamente con Pozzebon imbeccato da Petrella, la punta perde però il tempo per la battuta da ghiotta posizione e l’azione sfuma.  Il primo tentativo friulano del match verso la porta di Boccanera arriva al 9’, Gerardi di testa gira alto di poco un cross teso di Misuraca dalla trequarti destra.

Al 14’ arriva a sorpresa il vantaggio pordenonese, Zammarini è bravo a sfruttare un tocco di Gerardi e a rubare il tempo all’uscita di Boccanera portando avanti i suoi. La Triestina opta subito per un cambio, esce Libutti ed entra Troiani, non cambia l’assetto tattico. Poco dopo è la volta di Mensah per Meduri, Unione che si sbilancia alla ricerca del pari, gli ospiti invece si cautelano con Nunzella per Nocciolini.

Petrella a cavallo di metà frazione prova il mancino a rientrare ma la conclusione è debole per impensierire Mazzini. Alla mezz’ora nella Triestina dentro Hidalgo per un esausto Petrella, si entra nella parte finale con gli alabardati che non riescono a produrre particolari pericoli al Pordenone che, dal canto suo, bada bene a non scoprirsi. A 5’ dal termine è Porcari a calciare molto bene al volo, trovando l’ottima presa di Mazzini sulla propria sinistra. Poco dopo è Mensah ad arrivare con una virgola di ritardo sotto porta su un assist di Arma.

I cinque minuti di recupero permettono agli ospiti di cambiare Burrai con Bassoli e di perdere tempo quanto basta per non giocare in pratica più, sembra finita ma a un minuto dal termine Codromaz viene spintonato in piena area e per Schirru è rigore, Arma di ghiaccio trasforma e il "Rocco" esplode. Finisce 1-1 un match che la Triestina avrebbe meritato di vincere, ne esce un pareggio all'ultimo respiro che per una volta suona come risultato dolce.

U.S. TRIESTINA CALCIO – PORDENONE CALCIO 1-1 (P.t. 0-0)

MARCATORI: Zammarini 59’, Arma rig. 94'

U.S. TRIESTINA CALCIO (4-3-1-2): Boccanera; Libutti (Troiani 59’), Codromaz, Lambrughi, Pizzul; Porcari, Meduri (65’ Mensah), Bracaletti; Petrella (75’ hidalgo), Arma, Pozzebon.  A disp: Miori, El Hasni, Aquaro, Maesano, Celestri, Bajic, Acquadro, Finazzi, Serafino.  All. Nicola Princivalli

PORDENONE CALCIO (4-3-3): Mazzini; Formiconi, Stefani, Parodi, De Agostini; Misuraca, Burrai (90’ Bassoli), Caccetta; Ciurria (46’ Zammarini), Nocciolini (65’ Nunzella), Cicerelli (46’ Gerardi).  A disp: Perilli, Bombagi, Berrettoni, Peressutti, Silvestro, Magnaghi.  All. Fabio Rossitto

ARBITRO: Schirru (Nichelino –To)  ASSISTENTI: Elkahyr (Conegliano – Tv) Zaninetti (Voghera – Pv)

NOTE: Recupero 1’ e 5'. Ammoniti: Meduri, Codromaz, Pozzebon (Ts), Burrai (Pn) per gioco falloso, Bracaletti (Ts) e Formiconi (Pn) per proteste, Mazzini (Pn) per perdita di tempo