Mister Sandrin lascia il San Luigi: «Viaggio fantastico, ricco di emozioni incredibili»

Mister Sandrin lascia il San Luigi: «Viaggio fantastico, ricco di emozioni incredibili»

Di seguito la lettera d'addio di Mister Sandrin dal San Luigi

Ho riflettuto a lungo se scrivere o meno queste righe.

Alla fine ho ritenuto doveroso farlo per avere la possibilità di ringraziare coloro che mi sono stati vicini in questi tre INDIMENTICABILI anni.

Termina qui la mia esperienza. Lo definisco un viaggio fantastico, ricco di emozioni incredibili con la consapevolezza di aver dato tutto me stesso.

Sono orgoglioso di aver fatto parte della Famiglia SANLU e di aver contribuito a scrivere pagine indelebili di questa splendida storica società.

Ringrazio tutti i membri dello staff che ho avuto il piacere di avere al mio fianco in questi tre anni. Mi hanno offerto un grandissimo aiuto professionale e sono stati stupendi sul piano umano: grazie a tutti i collaboratori in campo e ai dirigenti che mi hanno supportato e soprattutto sopportato.

Ringrazio ogni singolo giocatore che ho avuto l’onore di allenare in questi tre anni, dai più grandi ai più giovani, sino ai ragazzi del settore giovanile del SANLU che ho fatto esordire in Prima squadra: è stato un orgoglio per loro, lo è stato ancora di più per me. Li ringrazio per la loro disponibilità. Per quello che mi riguarda, spero di aver trasmesso loro valori positivi, di avere insegnato, con umiltà, quello che so, così come, quando ero calciatore, i miei allenatori hanno fatto con me.

Un Saluto speciale a tutti i ragazzini del settore giovanile dai più piccoli a quelli un po’ più grandi. Uno in particolare va anche ai loro genitori, che non ci hanno mai fatto mancare il loro sostegno, accompagnandoli a vedere le partite della prima squadra: significa che forse siamo riusciti a trasmettergli dei valori. Sicuramente mi mancheranno i sorrisi di questi ragazzi e quel “ciao mister”…

Vorrei chiudere con un ringraziamento speciale al PRES:

grazie per avermi voluto tre anni fa, grazie per avermi trattato come un figlio e grazie per avermi sempre sostenuto, grazie per quello che mi hai insegnato, UOMO DI GRANDE SENSIBILITA' E VALORE.

GRAZIE SANLU, forse un giorno… ci rincontreremo.