Sindacati: «NO al transito di biciclette e velocipedi nelle corsie preferenziali dei bus»

Sindacati: «NO al transito di biciclette e velocipedi nelle corsie preferenziali dei bus»

Pubblichiamo la nota dei sindacato

A seguito di articoli apparsi sulla stampa locale inerenti la richiesta di alcune associazioni ciclistiche di poter transitare liberamente con biciclette e velocipedi vari sulle corsie preferenziali del trasporto pubblico cittadino, le Organizzazioni Sindacali di Trieste Trasporti sono state sentite dal Sindaco del Comune di Trieste Roberto Dipiazza al quale hanno dimostrato con fermezza la propria contrarietà a tale iniziativa. Secondo i rappresenta nti sindacali che operano quotidianamente alla guida degli autobus cittadini, il transito di biciclette e monopattini nelle corsie preferenziali andrebbe a creare pericolosità per i nuovi soggetti in transito ma andrebbe nel contempo a peggiorare le condizioni di lavoro dei conducenti dei mezzi pubblici. Con i tempi di percorrenza attuali già ridotti all'osso, la convivenza in sede stradale con soggetti che andrebbero a rallentare la velocità commerciale dei mezzi pubblici, è matematico  che  gli  orari  subirebbero  notevoli  ritardi  con  conseguenti  disagi  per l 'utenza. Le Organizzazioni Sindacali hanno inoltre richiesto  una  maggiore attenzione da parte delle forze dell 'ordine ad una frequente e severa vigilanza in merito.