Il Premier Conte chiude Esof 2020 e loda Trieste: «Città dalla grandiosa bellezza dove prevale la forza del dialogo»

Il Premier Conte chiude Esof 2020 e loda Trieste: «Città dalla grandiosa bellezza dove prevale la forza del dialogo»
Nella giornata di oggi, domenica 6 settembre, Trieste ha ricevuto la speciale visita del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, intervenuto in occasione della giornata conclusiva di Esof 2020, nella cerimonia finale presso il nuovo centro congressi.
 
«La città di Trieste, in virtù della sua grandiosa bellezza e della sua specialissima storia, offre a questo evento la cornice ideale per riflettere, nel nostro complesso e travagliato presente, sul rapporto tra scienza e società, tra scienza e politica, e sul ruolo della ricerca nella società attuale e nella società del futuro» ha dichiarato il premier. «Trieste e, è stata e sarà città di frontiera, luogo privilegiato di incontri. Qui a Trieste è prevalsa la forza del dialogo, il valore della convivenza».
 
«La scienza è intrinsecamente democratica» ha proseguito poi il premier in riferimento alla situazione attuale. «È essenziale caratterizzare la scienza come un’attività pienamente umana, con una chiara funzione civile. Significa non solo negare una contrapposizione tra sapere scientifico e sapere umanistico, ma affermare che quest’ultimo, con la forza del pensiero critico, può persino contribuire a demistificare istanze antiscientifiche e irrazionali che emergono soprattutto nei momenti di crisi, come questo nostro che stiamo vivendo».
 
«Il sistema della ricerca deve adattarsi e riconfigurarsi, attraverso l’innovazione necessaria e in grado di nutrire di qualità e competenze il tessuto economico e il tessuto sociale» è infine l’augurio del premier.
.