Socialisti Liberali di Trieste: «Bettino Craxi capro espiatorio di un sistema che riguardava tutti i partiti»

Socialisti Liberali di Trieste: «Bettino Craxi capro espiatorio di un sistema che riguardava tutti i partiti»

" Non ritengo che Bettino Craxi, di cui oggi si ricorda il ventennale della morte, sia da riabilitare. Riabilitazione sottintende perdono e Craxi  non va riabilitato. Lo afferma Alessandro Perelli, gia' segretario provinciale del P.s.i. e Presidente della associazione socialisti liberali triestini.

" Non per le condanne giudiziarie che lo videro capro espiatorio di un sistema che riguardava tutti i partiti, a maggior ragione il P.c.i con l' ' aggravante  che i soldi venivano da uno Stato estero, la Russia comunista. Di Craxi invece vanno ricordate le intuizioni politiche come Presidente del Consiglio e segretario nazionale del P.s.i.    Tra di esse quella di un socialismo tricolore , di cui si ricorda un memorabile intervento in piazza Unita' a Trieste insieme all ' indimenticabile Senatore e Sindaco Arduino Agnelli."