Slovenia, attraversamento dei confini: tutte le novità in vigore da sabato

Slovenia, attraversamento dei confini: tutte le novità in vigore da sabato
Attraversamento dei confini – Da Sabato tornerà a far parte delle eccezioni, la possibilità per i proprietari e affittuari di terreni agricoli delle due parti del confine di attraversare gli Stati rientrando nel Paese di residenza dopo aver svolto i lavori necessari nei campi. È stata inoltre ridotta la validità dei test antigenici rapidi da presentare all’ingresso del Paese che ora valgono 24 ore, mentre rimangono le 48 ore per i test PCR. Sarà anche possibile revocare il provvedimento di quarantena dopo 5 giorni presentando i risultati negativi anche del test rapido e non solo di quello molecolare come fino ad oggi. Ricordiamo la lista delle eccezioni per la quale una persona può attraversare il confine senza presentare il test negativo:
1. un lavoratore transfrontaliero quotidiano che ha un rapporto di lavoro in uno degli Stati membri dell'UE o in un altro paese Schengen, per il quale ha la prova o comprova il motivo per attraversare il confine come migrante per lavoro quotidiano e ritorna entro 14 ore dall'attraversamento del confine;
2. trasportatore internazionale;
3. una persona che effettua il trasporto di merci o persone verso o dalla Repubblica di Slovenia nel traffico commerciale e per il trasporto di merci e passeggeri in transito e lascia la Slovenia entro 8 ore dall'attraversamento del confine;
4. una persona che viaggia in transito attraverso la Repubblica di Slovenia e la lascia entro 6 ore dall'ingresso;
5. un rappresentante di un ente di sicurezza estero (polizia o magistratura) che svolge un compito ufficiale e lascia la Repubblica di Slovenia il prima possibile dopo il completamento dell'incarico;
6. una persona che è stata trasportata nella Repubblica di Slovenia con un'ambulanza o un mezzo di soccorso e il personale medico che accompagna il veicolo;
7. una persona con passaporto diplomatico;
8. una persona che necessita un servizio sanitario nella Repubblica di Slovenia, che ritorna oltre confine immediatamente dopo che il servizio è stato fornito. Se un minore è iscritto a un servizio sanitario, il suo tutore accompagnatore può entrare con le stesse condizioni;
9. un cittadino di uno Stato membro dell'Unione europea o dell'area Schengen che proviene da un altro Stato membro dell'Unione europea o dell'area Schengen dove ha fornito protezione e assistenza a persone bisognose di sostegno, cura o cura dei familiari, cure parentali e contatti con un bambino che rimpatria attraverso il confine entro 12 ore dall'attraversamento;
10.  un bambino che non ha ancora compiuto 13 anni e attraversa il confine insieme a un familiare stretto che non è stato mandato in quarantena o a cui non è stato rifiutato l'ingresso nella Repubblica di Slovenia (cioè se la persona che viaggia con il bambino supera un test negativo o rientra tra le eccezioni);
11.  una persona che attraversa il confine quotidianamente o occasionalmente a causa di un coinvolgimento nell'istruzione, nella formazione o nella ricerca scientifica nella Repubblica di Slovenia o in uno Stato membro dell'Unione europea o nell'area Schengen e lo dimostra con prove adeguate. Se la persona è minorenne o non può viaggiare da sola per altri motivi, anche la persona che la trasporta può entrare nelle stesse condizioni, ma deve rientrare oltre confine immediatamente dopo che il trasporto ha avuto luogo;
12.  un membro dei servizi di protezione e soccorso, assistenza sanitaria, polizia, vigili del fuoco o un'altra persona che fornisce trasporto umanitario o fornisce assistenza per il salvataggio e l'eliminazione delle conseguenze di catastrofi naturali e il rientro attraverso il confine entro 48 ore dall'attraversamento del confine.
 
Da Vivere in Slovenia