Il virus non ferma la cultura: anche quest’anno a Capodistria “Biblioteca in spiaggia”

Il virus non ferma la cultura: anche quest’anno a Capodistria “Biblioteca in spiaggia”

La popolare iniziativa “Biblioteca in spiaggia” di Capodistria si svolgerà regolarmente anche quest’anno, pur rispettando le regole anti-contagio. I libri usati, inoltre, dovranno essere separati per 24 ore da quelli “puliti”.

«Ciò vuol dire che il materiale deve andare in quarantena, tuttavia l’offerta è anche quest’anno variegata, idonea per tutte le fasce d’età. I volumi sono in più lingue cercando così di soddisfare anche ospiti dall’estero, inoltre abbiamo scelto prevalentemente generi più leggeri, idonei per il relax e la vacanza. Molto interessati sono in particolare i bambini, attratti dai fumetti, favole, fiabe, romanzi di avventura», ha spiegato David Runco, direttore della Biblioteca centrale “Srečko Vilhar” di Capodistria, che nel 2015 ha dato inizio all’iniziativa. Lo sottolinea il media lavoce.hr (anche foto copertina).