Manovra inerente il personale necessario a garantire le attività sanitarie e assistenziali di competenza ASUGI

Manovra inerente il personale necessario a garantire le attività sanitarie e assistenziali di competenza ASUGI

In risposta alle esigenze complessive di acquisizione di personale in vari servizi aziendali, connesse all’aumento di attività, alla necessaria riorganizzazione degli stessi in base alle misure di sicurezza connesse alla pandemia, nonché alle cessazioni di personale nel frattempo avvenute o di imminente uscita, ASUGI conferisce i seguenti incarichi di collaborazione coordinata e continuativa o lavoro autonomo:

  • n.1 incarico di collaborazione coordinata e continuativa quale medico specialista abilitato presso la SC Direzione Infermieristica di Trieste 
  • n.1 incarico di lavoro autonomo quale medico abilitato presso il Dipartimento di Prevenzione di Trieste
  • n.1 incarico di lavoro autonomo quale medico abilitato presso la SC Infermieristico sede di Gorizia 

ASUGI ha ritenuto inoltre di dover rispondere prioritariamente, in questa fase, alle esigenze valutate indefettibili e quindi da soddisfarsi mediante tempestive nuove assunzioni a copertura di posti vacanti, quali turn over o sostituzioni di personale assente dando corso alla seguente manovra di assunzione:

  • n. 1 Dirigente medico in disciplina “Otorinolaringoiatria” a tempo determinato, da assegnare alla SC Otorinolaringoiatria nell’area isontina;
  • n. 1 unità di Collaboratore Professionale - Assistente Sociale (cat. D) a tempo indeterminato, da assegnare al Distretto 2;
  • n. 5 unità di Operatori Socio Sanitari (cat. BS) a tempo indeterminato, da assegnare all’area isontina.

 

Dato il perdurare dello stato emergenziale, l’incidenza in aumento dei contagi nel territorio regionale e l’elevata velocità di diffusione della variante Omicron - oltre agli ordinari pesanti carichi lavorativi che gravano sulle Strutture Complesse - ASUGI attiverà anche ulteriori figure tecnico-amministrative e procederà alla proroga dei contratti di lavoro somministrato di quelle figure professionali attivate espressamente per far fronte l’emergenza epidemiologica COVID-19, in base alle esigenze aziendali.

È stata altresì richiesta l’attivazione di un profilo di Collaboratore Amministrativo (Cat. D), sino al 30/04/2023 per la copertura delle attività relative alla Convenzione che ASUGI ha stipulato con la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia per la prosecuzione della “Rete per la lingua slovena nella P.A. del Friuli Venezia Giulia”, ai sensi degli articoli 19 e 19 bis della legge regionale 16 novembre 2007, n. 26. Con tale convenzione le parti mirano ad assicurare organicità e continuità all’attività delle strutture preposte all’erogazione dei servizi inerenti l’uso della lingua slovena nella Pubblica amministrazione, in un’ottica di progressivo innalzamento del livello qualitativo dei servizi offerti alla cittadinanza di lingua slovena.

I costi del personale dello sportello linguistico sono a carico di ASUGI e trovano copertura finanziaria, totale o parziale, in un apposito contributo concesso allo stesso dalla Regione.