Anywave Safilens tra Trieste e Venezia, week end di regate per il Maxi capitanato da Alberto Leghissa

Anywave Safilens tra Trieste e Venezia, week end di regate per il Maxi capitanato da Alberto Leghissa

Il week end veneziano di Anywave Safilens è iniziato con la partecipazione alla prima edizione della Trieste-Venezia, una costiera di circa sessanta miglia organizzata dallo YC Adriaco.

La partenza davanti a Piazza Unità alle 10.00 con un bel vento di bora sostenuta intorno ai 20 nodi ha visto Anywave Safilens, lo scafo più piccolo tra i cinque in gara, prendere il comando fin dalle prime battute.

Il Maxi di Alberto Leghissa ha difeso la posizione per la maggior parte della gara, dimostrando grandi potenzialità nelle andature portanti, ma si è dovuto arrendere nelle ultime miglia davanti a Venezia quando il vento è calato drasticamente e la corrente contraria ha reso impossibile a tre dei cinque concorrenti tagliare il traguardo entro il tempo limite. La vittoria è andata ad Arca, seguito da Portopiccolo.

 

La nuova regata è stata comunque un’ottima occasione di allenamento per il Team capitanato da Alberto Leghissa -che ha dimostrato di essere preparato e affiatato- e per l’ultima messa a punto della barca in vista degli appuntamenti veneziani.

“Sono felice di far parte di questo gruppo” dichiara il tattico e co-skipper Mauro Pelaschier “Alberto Leghissa è stato un mio allievo, lo conosco da sempre e lo stimo. In queste settimane ho avuto modo di conoscere anche gli altri armatori e i membri dell’equipaggio, sono un bel gruppo, mi sono trovato subito in sintonia. Questo è stato un anno difficile, con la cancellazione di molti eventi e poterne disputare tre in questo weekend, ci da finalmente la possibilità di misurarci in mare. Abbiamo fatto tanti allenamenti e il Trofeo Bernetti, durante i quali ho scoperto in Anywave Safilens una barca tecnica, impegnativa, che non consente errori a bordo. Siamo pronti ad affrontare le regate veneziane con grinta, dando il meglio di noi stessi.”.

 

Domani sabato 17 ottobre alle ore 13.00, Anywave Safilens scenderà in acqua insieme a Belmond Hotel Cipriani per correre la Venice Hospitality Challenge, la regata che abbina i migliori Maxi Yachts ai luxury hotel veneziani che gareggiano davanti a Piazza San Marco, il cuore della città lagunare.

Domenica 18 ottobre alle ore 10.30 invece Anywave Safilens sarà al via della Veleziana, con oltre 180 iscritti. Il percorso sarà ugualmente suggestivo: partenza antistante il Lido di Venezia e arrivo nel bacino di San Marco, davanti all’isola di San Giorgio.

 

Il Frers 63 del Sistiana Sailing team è timonato da Alberto Leghissa, accanto a lui, con il ruolo di tattico e co-skipper il grande Mauro Pelaschier, a coadiuvarli nelle manovre il navigatore Alessandro Alberti, in prua Matteo Valenti e Luca Farosich, all’albero Massimiliano Zanolla, Giovanni Battista “Tita” Ballico e Sergio Michieli alle drizze, Marco Romano e Andrea Marengo trimmer gennaker e fiocco, grinder Daniele Bazzocchi e Marino Farosich, Sergio D'Amato alla randa, Matteo Bonin randa e strategia, Ugo Guarnieri alle volanti insieme a Gino Becevello, che è anche R.Eco di bordo.

 

L’impegno di Anywave Safilens in questa stagione coniuga l’agonismo con l’impegno ecologico, con il progetto R.Eco, che mira ad istituire a bordo delle imbarcazioni da regata e da diporto la figura del “Responsabile Ecologico”, con compiti pratici per evitare sprechi ed azioni dannose nei confronti del mare e per cercare di riutilizzare quello che viene gettato con troppa facilità.

Il progetto, presentato al Salone Nautico di Genova è stato accolto anche da Barcolana, che per la prima volta al mondo ha chiesto agli oltre 1.400 iscritti di inserire nella crew list la figura del R.Eco, indicandone nome e cognome, accanto a quella dello skipper e del timoniere.

L’impegno del Team Anywave Safilens e del Team Anywave Junior per l’immediato futuro è volto a far sì che queste pratiche si estendo quanto più possibile ad altre iniziative e federazioni sportive.

 

La stagione sportiva di Anywave Safilens è sostenuta dal Main Sponsor Safilens, dagli Sponsor Gesteco, Scania Leiballi&Cozzuol, Gianesini Erminio, Audio Pro, Acqua San Benedetto, Belmond Hotel Cipriani – Venezia e dai Technical Partner Vennvind, Cantieri Navali San Rocco, Marlin Yacht Paints e Baita Salez.

Anywave Safilens sostiene le charity DinAmici “Insieme per il volontariato” e InterSos, la più grande organizzazione umanitaria italiana in prima linea per portare aiuto nelle emergenze alle persone vittime di guerre, violenze e disastri naturali.

La stagione sportiva di Anywave Junior è sostenuta dagli Sponsor ZKB Credito Cooperativo del Carso, Percorso Sicurezza, CMG Costruzioni Manutenzioni Generali, Tabacchi Mondo e Autotrasporti Farosich.

 

Anywave promuove “Occhio al mare”, l’APP lanciata dalla Divisione Vela di Marevivo. Uno strumento di semplice utilizzo che consentirà a tutti i cittadini di osservare e foto-identificare specie marine, ma anche i rifiuti, soprattutto plastica, che inquinano e deturpano i nostri mari.  I dati raccolti correttamente saranno elaborati da Marevivo e consegnati ad organismi nazionali e internazionali andando così ad integrare le conoscenze su questi argomenti e a sostenere specifiche misure di conservazione delle specie.