Allianz Pallacanestro Trieste, ko casalingo contro AX Armani Exchange Milano

Allianz Pallacanestro Trieste, ko casalingo contro AX Armani Exchange Milano

Perde 67 - 85 l’Allianz Pallacanestro Trieste contro la corazzata AX Armani Exchange Milano: all’Allianz Dome di Via Flavia, i biancorossi soffrono percentuali basse ed un terzo periodo da 12 - 25, che condiziona inevitabilmente il risultato finale. 


Per l’occasione, Trieste tiene Kodi Justice fuori dalle rotazioni, dando spazio ai tre nuovi arrivati ed al rientrante Dequan Jones, dopo la squalifica. Coach Dalmasson parte con il quintetto formato da Hickman, Jones, Washington, Peric e Mitchell; risponde Milano con Fernandez, Cinciarini, Micov, Scola e Tarczewski.
Dopo il 2 - 0 iniziale a firma Hickman, Milano prende subito la testa della corsa grazie alle fiammate di classe delle due superstar Rodriguez e Scola. L’Allianz sbaglia qualche conclusione di troppo e ne approfittano le “Scarpette Rosse” per allungare nel punteggio: entra il neo acquisto Sykes e piazza subito una bomba in transizione (6 - 15), che costringe coach Dalmasson al time out. La fisicità di Milano si fa sentire, specialmente con Scola e Biligha, poi nell’ultima parte della frazione è Mitchell che prende il controllo delle operazioni per Trieste: il lungo americano, con un bel canestro e fallo al volo, su assist di Cavaliero, fissa il 15 - 23 con cui si conclude il primo quarto.  


Milano inaugura la seconda frazione con un canestro di Della Valle e schierandosi a zona: la reazione dell’Allianz è perentoria, con un 10 - 0 che carica tutto il palazzetto. I ragazzi di Dalmasson giocano con energia, sia in difesa che a rimbalzo e, dopo la penetrazione di Cooke, arriva un recupero di Jones che si mangia il campo e fa tremare il canestro con l’affondata del 25 - 26. Si gioca in equilibrio per alcuni minuti, poi la classe di Rodriguez e Scola permette nuovamente a Milano di guadagnare qualche punto di vantaggio (29 - 36), prima della bomba di Peric e della penetrazione di Hickman allo scadere, che fissa il 34 - 41. 


A inizio ripresa, per un paio di minuti l’Allianz riesce a tener testa a Milano: cinque punti di fila di Jones (5/10 da due, 1/5 da tre, 5/8 ai liberi, 5 rimbalzi) danno il 41 - 44 dopo tre giri di lancette, ma a questo punto inizia la crisi offensiva del team locale. Sua maestà Luis Scola (6/11 dal campo, 5/8 in lunetta, 6 falli subiti) inizia a dar lezioni in ogni zona del campo, sia dal perimetro che in post basso: quando Peric si vede fischiare fallo tecnico per proteste, l’AX allunga sul 44 - 59. Nel finale, Della Valle emerge come protagonista e, con una bomba in transizione e due liberi, regala il +20 a Milano al 30’. 


L’ultimo periodo serve solamente per registrare la vittoria di Milano, perchè il match è compromesso dal parziale del terzo periodo: nonostante gli sforzi di Washington e di un Jones comunque vivace fino alla fine, lo svantaggio da recuperare è troppo ampio e Milano gestisce bene il margine, con Micov e Sykes in evidenza. Finisce 67 - 85 all’Allianz Dome e, per i ragazzi di coach Dalmasson, è già ora di pensare alla prossima domenica, quando al palasport di Via Flavia arriverà un’altra avversaria difficile come il Banco di Sardegna Sassari. 

 


PALLACANESTRO TRIESTE - OLIMPIA MILANO   67 - 85


Allianz Pallacanestro Trieste: Coronica, Cooke 2, Peric 13, Fernandez 4, Jones 15, Hickman 6, Cervi 3, Washington 9, Janelidze ne, Cavaliero 5, Da Ros ne, Mitchell 10. All. Dalmasson

AX Armani Exchange Milano: Della Valle 7, Micov 10, Biligha 6, Roll 11, Rodriguez 11, Gravaghi, Tarczewski 4, Tam, Cinciarini 3, Burns 1, Sykes 12, Scola 20. All. Messina


Parziali: 15-23; 34-41; 46-66

Arbitri: Vicino, Baldini e Capotorto

 

FOTO GIORGIO WITTREICH 

Gallery