«Emergenza climatica, non servono a nulla dichiarazioni ma bensì fatti concreti»

«Emergenza climatica, non servono a nulla dichiarazioni ma bensì fatti concreti»

«Più se ne parla meglio è però non servono a nulla dichiarazioni sull’emergenza climatica, ma bensì fatti concreti».

Così si esprime Giorgio Cecco membro del coordinamento regionale, referente triestino per Progetto Fvg e noto per la sua attività ecologista con FareAmbiente sulle richieste al Comune di Trieste da parte di Friday for Future e alcuni esponenti politici di sinistra.

«E’ importante lavorare sulle azioni, sugli strumenti pianificatori, come il piano del traffico, il piano regolatore e quello energetico, fermo restando quanto già bene intrapreso dall’amministrazione comunale, sono questi gli interventi da chiedere,  in modo da favorire una mobilità sostenibile, un minor consumo del suolo, una maggiore attenzione al consumo energetico e l’incremento delle aree verdi – sottolinea Cecco. L’emergenza climatica è evidente a tutti, senza nulla togliere a nessuno e plauso a tutti quelli che fanno azioni di sensibilizzazione, riteniamo di poco conto le dichiarazioni richieste, il nostro appello a tutti e in primis al Comune, è quello di programmare e sollecitare interventi utili per l’ambiente, la salute pubblica e la qualità della vita dei cittadini». NELLA FOTO UNA MANIFESTAZIONE FRIDAYFOTFUTURE