Approvata la mozione "basta contributi a chi nega Esodo e Foibe", Camber: «Soddisfazione»

Approvata la mozione

Il Consigliere regionale Piero Camber esprime soddisfazione per l’approvazione, ieri in Aula, della mozione che impegna la Regione a sospendere ogni contributo finanziario, patrocinio o concessione a beneficio di soggetti pubblici e privati che, direttamente o indirettamente, concorrano con qualunque mezzo a negare o ridurre il dramma delle Foibe e dell'Esodo e la loro valenza politica. Stop a contributi regionali a chi nega Esodo e Foibe, approvazione del COnsiglio Regionale “Le Foibe - ha sottolineato Camber - sono state usate quale strumento di lotta politica e di pulizia etnica, come la storiografia moderna ormai concordemente riconosce.” Camber: «Auguri di buon lavoro al nuovo Difensore civico regionale» Il Consigliere ha anche ricordato le parole del Presidente della Repubblica quando, il 9 febbraio scorso, in occasione del Giorno del Ricordo, Mattarella disse: "Non si trattò - come qualche storico negazionista o riduzionista ha provato a insinuare - di una ritorsione contro i torti del fascismo. Perché tra le vittime italiane di un odio, comunque intollerabile, che era insieme ideologico, etnico e sociale, vi furono molte persone che nulla avevano a che fare con i fascisti e le loro persecuzioni". Accordo Italia-Cina, Russo: «Giulio Camber se ne faccia una ragione, il vento a Trieste è cambiato» “Guardare avanti, - conclude Camber – ma che la memoria ci sia maestra”.