Romeo y Julieta tango

Romeo  y Julieta tango

Amore e seduzione i protagonisti in questo nono appuntamento  all'interno della rassegna “TSDanza 3.0”, organizzato dal Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia; la compagnia Naturalis  Labor porta in scena la più famosa e struggente tra le storie d'amore mai scritte, reinterpretando il dramma shakespeariano attraverso le modalità espressive del tango.

Luciano Padovani dirige sapientemente i danzatori, attraverso una notevole commistione tra la contact dance ed il  tango milonguero, alternandoli per sottolineare il carattere tragico di alcune scene, come lo scontro tra le due famiglie e  la morte di Mercuzio e Tebaldo.

Romanticismo e passione fanno da sfondo alla rappresentazione, che non avviene in luoghi ben definiti, ma fondamentali, come il balcone di Giulietta, la tomba, la piazza dove si scontrano i Montecchi e i Capuleti, scorci volutamente non indefiniti e labili.

Interpreti appassionati e d'impatto i componenti della Naturalis Labor:  Marcelo Ballonzo, Tobias Bert, Jessica D’Angelo, Loredana De Brasi, Giannalberto De Filippis, Stefania Greco, Elena Garis, Silvio Grand, Elisa Mucchi, Marco Pericoli, Sara Cavalieri, Walter Venturini.

Romeo y Julieta tango  dunque non è una rivisitazione, ma una storia riscritta dalle musiche di Piazzolla assieme a quelle di autori barocchi e contemporanei, arrangiate in maniera egregia dal vivo dal Tango Spleen Cuarteto: Mariano Speranza, (pianoforte e direzione), Francesco Bruno (bandoneon), Andrea Marras (violino), Daniele Bonacini,(contrabbasso).

Romeo y Julieta tango è uno spettacolo che riesce a trasmettere  il tormentato amore tra i due amanti, rendendoli umani e terreni.