One Billion Rising, giovedì corteo e flash-mob contro la Violenza sulle Donne

One Billion Rising, giovedì corteo e flash-mob contro la Violenza sulle Donne

CORTEO PACIFICO E DANZANTE CHE PARTIRÀ ALLE 17:41 DA piazza Sant'Antonio (percorso: via rossini\ponte curto\via cassa di risparmio\piazza borsa\piazza unità via di cavana\STOP in piazza cavana) FLASH MOB + microfono aperto\abbracci+(presso la CASA-DELLA-MUSICA)LETTURE E PERFORMANCE DOLCI\MUSICALI\SFACCIATE\FELICI+ (ma verso tardi) SALUTI E BACI.

CORTEO PACIFICO E DANZANTE + FLASH MOB + LETTURE E PERFORMANCE DOLCI\MUSICALI\SFACCIATE\FELICI.

UN MILIARDO DI PERSONE CHE DANZANO ...In oltre 200 Paesi! Si tratta di un'occasione straordinaria per celebrare in modo gioioso, irriverente e libero, la volontà di fermare ogni forma di abuso sulle DONNE, ma anche OGNI VIOLENZA commessa sistematicamente in ambito economico, politico, socio-culturale, ambientale e intellettuale.

Come ogni anno, quindi, il giorno di San Valentino si trasformerà in una vera festa d'AMORE, una festa di RISPETTO profondo verso gli altri. Da Genova a Trieste, da Bologna a Palermo, danzeremo come segno di protesta e solidarietà sulle note di BREAK THE CHAIN, ormai l'inno ufficiale dell'evento. https://www.youtube.com/watch?time_continue=36&v=yhgI4EWY9vQ La coreografia potrete impararla o non.. qui: passo a passo.. https://www.youtube.com/watch?v=mRU1xmBwUeA allo specchio https://www.youtube.com/watch?v=0HgSAk9eFxg coreografia con Pink https://www.youtube.com/watch?v=FsFTpBg8tTc

CHE COS'È QUESTO MOVIMENTO? Nato nel 2013 per volontà di Eve Ensler, autrice del celebre "I monologhi della Vagina" e fondatrice del movimento VDay, ONE BILLION RISING ha ricevuto nel tempo consensi crescenti, facendo da apripista al dibattito sempre più intenso sui diritti, le disuguaglianze economiche e lo sfruttamento delle donne in tutto il mondo. Utilizza l'arte, l'attivismo, non solo per risvegliare, istruire e ispirare, ma anche ISTIGARE, RESISTERE e SCONVOLGERE. Riunisce le problematiche profondamente interconnesse di razza, ceto, classe, ambiente e guerra, sotto la lente della solidarietà e soprattutto nella cornice di un CAMBIAMENTO RIVOLUZIONARIO.