Slovenia, ancora alti i contagi. Pahor: "Prima o poi ce la faremo". Da oggi il coprifuoco

Slovenia, ancora alti i contagi. Pahor: "Prima o poi ce la faremo". Da oggi il coprifuoco
794 nuovi casi a fronte di 4.326 tamponi effettuati (tasso di positività de 18,3%), e un decesso. È questo il bollettino odierno registrato in Slovenia che da questa sera, dovrà rispettare io coprifuoco imposto dalle ore 21 alle ore 6. "A novembre rischiamo il doppio di persone ospedalizzate e di quelle in terapia intensiva" ha dichiarato l’infettivologa Bojana Beović, responsabile del gruppo di consulenza del Ministero della Salute. Il presidente della Repubblica slovena, Borut Pahor, a fronte dello stato di epidemia dichiarato lunedi, ha precisato: "Prima o poi ce la faremo. Ma fino a questo traguardo la strada da percorrere è lunga e insidiosa. Si tratta di un percorso che affronteremo insieme, aiutando il prossimo, anche i più deboli. La solidarietà, in questo momento, è di importanza vitale”.