Pago, la movida di Zrće «infetta» i giovani d’Europa

Pago, la movida di Zrće «infetta» i giovani d’Europa
Continuano i contagi provenienti da Zrće, sull’isola di Pago. Dopo le due 18enni di Padova risultate positive al rientro dal viaggio di maturità, anche giovani di nazionalità tedesca e austriaca hanno contratto il virus durante la vacanza. Si tratterebbe di dieci ragazzi del Distretto di Göppingen, a nord di Stoccarda che “hanno contratto il virus durante la vacanza sull’isola di Pago, organizzata da un’agenzia turistica tedesca specializzata in viaggi nei centri della movida europea” e di un’altra decina provenienti da Baden, due dei quali risultati positivi. Polemiche anche dalla Slovenia dove Marta Grgič Vitek, l’epidemiologo dell’Istituto sloveno per la salute pubblica ha sostenuto che “la metà dei nostri contagiati sono importati. Quasi tutti sono giovani rientrati da Pago, dove nei locali notturni il distanziamento sociale non viene rispettato”.