Movida in sicurezza, torna il Progetto Overnight: buoni taxi gratuiti del valore di 7 euro ai giovani

Movida in sicurezza, torna il Progetto Overnight: buoni taxi gratuiti del valore di 7 euro ai giovani

Dal 19 giugno 2021 prende il via a Trieste e provincia la sedicesima edizione di Overnight, progetto promosso dal Dipartimento delle Dipendenze dell’Azienda Sanitaria Universitaria Giuliano Isontina (ASUGI), in collaborazione con il Servizio 118, le cooperative sociali La Quercia Coop. Soc., DuemilaUno-Agenzia Sociale e l'Associazione di Volontariato ALT di Trieste, in sinergia con le Forze dell'Ordine.

L'edizione del 2021 si è attrezzata per far fronte all'impatto che la pandemia ha avuto sul cambiamento dei costumi giovanili relativamente al divertimento notturno: sono diminuite le offerte di divertimento e culturali più strutturate (concerti, serate a tema, discoteche), pertanto i giovani si incontrano per le strade, nei pressi di locali pubblici, affollando, in maniera ancora più significativa rispetto agli altri anni, le zone della movida.

Tutti i sabati a partire dal 19 giugno fino all'11 settembre 2021 l'équipe, costituita da infermieri, educatori e giovani educatori alla pari (peer eucators opportunamente formati), sarà presente nelle aree di aggregazione più significative: gli operatori, riconoscibili da una maglietta con il logo “Overnight”, dalle 22:00 alle 2:00 circa, saranno presenti con un gazebo nella zona tra via Torino e Piazza Venezia, luogo di ritrovo privilegiato da giovani e giovanissimi.

Inoltre, qualora venissero offerte occasioni di divertimento notturno (apertura di discoteche, feste, concerti) nel territorio della provincia di Trieste, Overnight garantirà la consueta presenza durante gli eventi.

Al gazebo gli operatori metteranno in atto azioni finalizzate alla promozione di un divertimento sicuro: verranno effettuati etiltest, distribuiti etiltest usa e getta, materiale informativo sulle sostanze e sulle malattie sessualmente trasmesse, inoltre verranno assicurati counseling e interventi sanitari di primo soccorso in caso di bisogno. Anche quest'anno per promuovere una mobilità sicura, al gazebo, ai giovani dai 16 ai 25 anni verranno distribuiti buoni taxi del valore di 7 euro. Ogni ragazzo potrà ritirare tre buoni da utilizzare eventualmente anche in condivisione con gli amici. I minorenni potranno ritirarli con una delega dei genitori.

Ai ragazzi che ritirano i buoni taxi viene chiesto un recapito e-mail che verrà utilizzato sia per inviare informazioni utili alla promozione della salute, sia per monitorare l'utilizzo dei buoni taxi.

Anche quest'anno la cooperativa Radiotaxi, formata già in passato sui temi relativi agli usi/abusi di alcol e sostanze da parte dei giovani, sarà, insieme ai gestori dei locali, un partner importante del progetto.

Così come nell'edizione del 2020, molta attenzione sarà prestata al rispetto di tutte le misure di prevenzione della diffusione del coronavirus, evitando ogni forma di assembramento al banchetto e promuovendo comportamenti corretti (distanza e uso della mascherina). Inoltre l'equipe affronterà con i ragazzi il tema della vaccinazione e al bisogno e su richiesta, si adopererà per coadiuvare i ragazzi nella procedura per la prenotazione del vaccino.

Overnight in questi anni ha valorizzato il ruolo ed il contributo dei giovani che vogliono sperimentarsi nella prevenzione; anche nel 2021 gli operatori saranno affiancati dai peer educators (educatori alla pari), ragazzi che hanno seguito un percorso strutturato di selezione e formazione che ha dato loro competenze per facilitare l’aggancio ed il contatto efficace con i destinatari del progetto. 

 

Anche quest'anno Overnight, in collaborazione con il Dipartimento Scienze della Vita dell'Università di Trieste, in particolare con la professoressa Lisa Di Blas, continuerà la ricerca proposta già nell'estate del 2020 attraverso interviste strutturate (circa 400) proposte durante le serate, aventi come focus l'impatto della pandemia sui giovani. I dati raccolti nello studio del 2020 ci dicono di un aumento del disagio che i ragazzi si trovano a vivere a causa della diffusione del Coronavirus. Infatti il 50% degli intervistati riferisce di percepire un peggioramento delle condizioni di vita rispetto allo studio, al lavoro e alle condizioni economiche, mentre più del 50% dice di sentire a rischio il proprio futuro.

I dati della ricerca confermano la necessità da parte delle istituzioni che a vario titolo si occupano di giovani, di tenere un dialogo aperto con i ragazzi che, a causa della pandemia, si trovano a vivere un momento di difficoltà.

In questo senso, la presenza degli operatori di Overnight nel 2021, così come nel 2020, rappresenta un momento utile di confronto con i ragazzi sui temi dell'isolamento, del senso di precarietà e in generale sulla percezione delle ricadute della pandemia sulle loro vite e sulle prospettive future.

L'equipe di Overnight, specializzata sui temi dell'adolescenza, oggi ancor più che in passato, garantirà un ascolto attento alle questioni poste dai ragazzi e ai loro bisogni di salute. Le modalità di comunicazione, calibrate sulla giovane età, faciliteranno l'aggancio e l'istaurarsi di un rapporto di fiducia, necessario perché i ragazzi possano sentirsi a proprio agio nel “raccontarsi”. Significativo in questo senso il dato relativo al numero di contatti approfonditi (3.600) realizzati nell'estate 2020.

 

Overnight ha attivo un proprio sistema di comunicazione tramite mail: (progettovernight@gmail.com) e tramite  i social, sia Facebook che Instagram, per dare tutti gli aggiornamenti e le informazioni utili per un divertimento sicuro e per tenere costantemente aperto un dialogo con i ragazzi.