Crisanti: "Omicron non è un raffreddore, è sbagliato parlare di normalizzazione"

Crisanti: "Omicron non è un raffreddore, è sbagliato parlare di normalizzazione"
"La variante Omicron è sicuramente meno virulenta, ma non è un raffreddore. Quindi bisogna aspettare prima di parlare di normalizzazione. Purtroppo non si possono escludere altre sorprese. La dinamica dell’epidemia dipenderà dal numero di persone protette, dalla durata della protezione e l’eventualità che si presentino varianti resistenti. Sembrerà una cosa un po’ eretica da dire, ma penso che aggiornare ora il vaccino contro Omicron abbia solo una valenza di marketing. Alla fine di questa ondata, la maggior parte delle persone avrà contratto Omicron, quindi tecnicamente sarà già protetta". A dirlo Andrea Crisanti, direttore della Microbiologia di Padova in una intervista al Corriere della Sera.