Conte, abolizione reddito cittadinanza in controtendenza con Ue

Conte, abolizione reddito cittadinanza in controtendenza con Ue

Il leader del M5S Giuseppe Conte, in un'intervista a "Di Martedì" su La7 accusa il governo Meloni di incoerenza e alla spiegazione che dà la premier sul perché su molte questioni si è dovuto fare un passo indietro a tutela del Paese, lui ribatte: "E' un giochetto con cui non può prendere in giro gli italiani: l'inflazione, la guerra e il caro bollette c'erano già e anzi noi avevamo sollecitato il governo Draghi sulle nuove priorità" quindi lei, il ripensamento su molti temi "lo ha fatto consapevolmente prendendo in giro gli elettori". Per quanto riguarda invece la decisione dell'esecutivo di depotenziare il reddito di cittadinanza e il superbonus osserva: "Cosa significa mettere in movimento le forze lavoro? Se lei contrasta il superbonus che è una misura che ha creato 900mila occupati e la cancella non crea occupazione. Non crea occupazione e mette in movimento la forza lavoro? Non funziona. Avevano detto che avrebbero fatto programmi di formazione da gennaio. Nulla di nulla. L'unica promessa che sta mantenendo è l'abolizione del reddito di cittadinanza andando in contro tendenza rispetto al resto d'Europa". Oggi in Commissione Affari sociali del Parlamento Ue "hanno votato una direttiva per il reddito minimo adeguato. Noi invece creiamo un disastro sociale consapevolmente", sottolinea Conte. "Con Ursula von der Leyen abbiamo parlato di altri temi" aggiunge Conte rispondendo alla domanda se per caso con la presidente della Commissione Europea non abbia parlato male del governo Meloni. "Non parlo male all'esterno nè del mio paese nè del premier in carica - assicura Conte - purtroppo abbiamo un governo che non riesce ad adottare misure adeguate nè a contrastare il trend economico negativo e sta creando le premesse per un disastro sociale". "Invece - rende noto il leader del M5S - ho cercato di dare la rappresentazione di un paese di cui essere orgoglioso che vuole sposare le politiche economiche e sociali in linea con l'Europa e non essere il fanalino di coda". (ANSA). BSA