Tirso, trionfa la Confsal: il sindacato autonomo conquista la metà dei seggi della Rsu

Tirso, trionfa la Confsal: il sindacato autonomo conquista la metà dei seggi della Rsu
  Forte affermazione della CONFSAL nelle elezioni per il rinnovo della Rappresentanza Sindacale Unitaria (RSU) che si sono svolte in questi ultimi giorni alla “Tirso” di Muggia, la primaria azienda di filati tessili, già Sitip, oggi operante, con oltre 200 dipendenti, nell’ambito del grande Gruppo Fil Man Made. Il voto, dopo ben un anno di rinvii, ha nettamente premiato la Fesica – CONFSAL (la Federazione dell’industria e commercio del sindacato autonomo) che ha conquistato ben la metà dei seggi della rappresentanza aziendale (tre su sei), costringendo nei minimi termini le sigle storiche della CGIL, CISL UIL che hanno ottenuto solo un seggio a testa (e addirittura anche grazie ai resti).
 
 
 
“Si tratta di un risultato che possiamo definire persino clamoroso – dichiara in merito il  segretario provinciale della Fesica–CONFSAL Filippo Caputo –: nonostante il consueto ostracismo  che non perde occasione per demonizzarci come “sindacato minore”, “di destra” e quant’altro, i lavoratori e le lavoratrici della “Tirso” hanno invece scelto in gran numero – sottolinea Caputo - una squadra che ha dimostrato, anche con numerose assemblee, di volersi impegnare seriamente al loro fianco e a sostegno fattivo delle loro primarie esigenze. E, viceversa, hanno voluto respingere il disimpegno e un’evidente rassegnazione delle altre sigle”.
 
“Spetterà ora all’Azienda – conclude Caputo – voler confrontarsi efficacemente e senza pregiudizi con questa nuova Rappresentanza sindacale completamente rinnovata e determinata a portare avanti con decisione le necessità e i diritti del personale, consapevole della grande assunzione di responsabilità in cui si verrà a trovare. In tal senso auspichiamo inoltre che, nell’interesse comune, anche le altre sigle sindacali intendano positivamente collaborare.”