Portuali triestini: "Non siamo tornati a lavorare, contro GREEN PASS e obbligo vaccinale"

Portuali triestini: "Non siamo tornati a lavorare, contro GREEN PASS e obbligo vaccinale"
Pubblichiamo il seguente comunicato a firma "Portuali triestini"
 
I PORTUALI NON SONO RITORNATI A LAVORARE
Sta girando in rete un video dove un certo avvocato Lillo Massimiliano Musso afferma che i portuali non ci sono più e che sono tornati tutti a lavorare.
Ci piacerebbe conoscere quali sono le sue fonti.
 
Riconfermiamo quello che abbiamo sempre detto dall’inizio che noi portuali triestini siamo per la libertà di scelta e quindi è dall’inizio che alcuni nostri colleghi hanno scelto liberamente di presentarsi al lavoro e lo abbiamo sempre detto senza nascondere nulla.
 
Noi citiamo l’articolo apparso oggi sui media  dove si parla delle problematiche del porto.
 
“L’operatività del porto va avanti a marce ridotte: la causa va cercata proprio nella sovrabbondanza di presunti ammalati e nel numero significativo di lavoratori che non sono vaccinati e continuano a non fare il tampone per protesta passiva.”
 
Questa è la parte dove l’articolo parla dell’ALPT “mentre ne conta una trentina senza Green pass e quindi automaticamente sospesi dal lavoro, dallo stipendio e dal versamento di contributi, ma senza conseguenze disciplinari.”
 
E questa è la parte dello stesso articolo con la dichiarazione di Trieste Marine Terminal (molo VII per intenderci): “Ieri si sono recati al lavoro 200 dei circa 270 portuali previsti nei quattro turni sulle 24 ore.”
 
I portuali triestini non mollano e se qualcuno pensa che noi abbiamo fatto un passo indietro si sbaglia noi vogliamo che la protesta sia di tutti i cittadini e lavoratori di ogni categoria e che non sia una protesta dei portuali triestini come, pure, vogliamo che la protesta sia di tutti gli italiani e che non sia un “ma tanto protesta solo Trieste”.
 
Inoltre, non riusciamo ancora a capire cosa ci sia di tanto difficile a comprendere quale sia la differenza tra no vax e no green pass.
Perchè citare Stefano Puzzer, ma poteva esserci chiunque di noi portuali già vaccinato ma contrario a questo ricatto, perché era alla guida della protesta essendo un vaccinato?
 
I portuali triestini sono contro il GREEN PASS e l’obbligo vaccinale.
 
LA GENTE COME NOI NON MOLLA MAI