Cosolini contro Tuaich: «Sue esternazioni creano ormai sconcerto e imbarazzo diffuso»

Cosolini contro Tuaich: «Sue esternazioni creano ormai sconcerto e imbarazzo diffuso»

«Le sue esternazioni creano ormai uno sconcerto e un imbarazzo diffuso, da cui tutti o quasi prendono le distanze. Ci si interroga - e forse non è sbagliato - se sia preferibile la pubblica condanna di queste posizioni o se all'opposto queste dovrebbero essere lasciate cadere in un totale silenzio da parte di media e opinione pubblica, in modo da scoraggiarle».Los ottolinea Roberto Cosolini.

«Ma il punto - ancora - che voglio sollevare è un altro: c'è stato un momento in cui questa persona godeva di notorietà, e già allora non lesinava uscite e commenti paradossali. Era a tutti evidente che la sua impreparazione ad un incarico pubblico fosse totale. Tuiach è stato utilizzato per un bagaglio utile di voti, che ha contribuito a determinare il successo elettorale di una coalizione che esprimeva un sindaco, ed in particolare ha contribuito al successo di una forza politica. Proprio su quella competizione elettorale, Roberti - allora segretario provinciale - ha costruito le sue progressive fortune».

«È ben vero - conclude-  che nelle liste elettorali si mettono persone che possono prendere voti, ma è buona norma valutare anche altri aspetti che rendono una persona idonea o meno. Abbiamo invece assistito ad una operazione dalla spregiudicatezza e dal cinismo incomparabile. Forse è questa la cosa su cui riflettere».