Ursus davanti piazza Unità, è spettacolo sulle Rive! (FOTO)

Ursus davanti piazza Unità, è spettacolo sulle Rive! (FOTO)

Mare Nordest, atteso evento dedicato alla cultura del mare e alla salvaguardia dell'elemento marino che proporrà tre giorni ricchi di eventi e incontri a ingresso libero che coinvolgeranno le principali figure professionali che ruotano attorno all'elemento blu in vari ambiti nell'intento di interessare non solo gli operatori del settore, ma anche tutti i cittadini di ogni età. Protagonista speciale sarà il pontone Ursus, che è stato  spostato dalla sua collocazione al Molo IV e trainato dinanzi al Salotto buono cittadino e fare da cornice all’esibizione di tuffi da grande altezza da una pedana sistemata a 27 metri su una struttura collegata alla gru. “La splendida location – proseguono gli organizzatori - garantirà il massimo e necessario coinvolgimento emozionale dei visitatori di ogni età e nazionalità, appassionati e non, richiamati dagli elementi di prestigio, unicità e spettacolarità delle varie esperienze proposte capaci di coniugare sport e cultura, al fine di farne un’esperienza competitività, attrattività e sostenibilità”. Di grande rilevanza internazionale, grazie alla presenza di alcuni tra i più forti campioni della specialità a livello mondiale, sarà l’esibizione dei Tuffi dalle Grandi Altezze, con il patrocinio della FIN, che si terrà nella zona antistante Piazza dell’Unità d'Italia e nello specchio acqueo limitrofo al Molo Audace. Sarà un evento molto importante poiché dalla sua riuscita la città di Trieste potrebbe candidarsi a ospitare la prima edizione dei Campionati Europei di specialità. Ospiti d’onore, saranno l'Olimpionico Klaus Dibiasi e la campionessa Noemi Batki. Ma ancora più spettacolare è la location dalla quale si tufferanno alcuni tra i migliori specialisti al mondo: l’”Ursus”. Nello specchio di mare antistante piazza dell’Unità d’Italia, sabato 18 maggio alle ore 15, si potranno ammirare le evoluzioni del tre volte campione del mondo, l’inglese Gary Hunt e delle medaglie d’argento e bronzo agli ultimi Mondiali di Budapest, rispettivamente il ceco Michal Navratil e l’atleta della Trieste Tuffi Edera 1904 Alessandro De Rose - l’unico tuffatore italiano dalle Grandi Altezze. E poi di Oleksiy Prygorov, l’ucraino medaglia di bronzo nel sincro alle Olimpiadi del 2008 di Pechino, del rumeno Constantin Popovici, finalista ai Mondiali di Roma del 2009 dalla piattaforma di 10 metri e del polacco Kris Kolanus, vincitore lo scorso anno delle World Series in Texas. La giuria sarà coordinata da Claudio De Miro, arbitro tra i più competenti a livello internazionale. [gallery ids="45670,45669,45668,45667"]