Ferriera di Servola, c’è l’accordo: sarà firmato prossima settimana

Ferriera di Servola, c’è l’accordo: sarà firmato prossima settimana

L’accordo di programma per la Ferriera di Servola sarà sottoscritto la prossima settimana. Lo ha annunciato il ministro per lo sviluppo economico Stefano Patuanelli. Grazie all’accordo raggiunto, 417 lavoratori rimarranno in Arvedi (proprietaria dell’impianto siderurgico), mentre per altri 160 il futuro dipenderà dalla piattaforma logistica che è attualmente in fase di costruzione nell’area portuale.

 

--------------------

IL COMUNICATO DELLE Segreterie Territoriali di Fim Uilm Failms Usb 

Abbiamo incontrato in videoconferenza il ministro Patuanelli, il  presidente Fedriga l’assessore Rosolen ed il Prefetto di Trieste. 

L’incontro è stato molto importante per i contenuti emersi.   Abbiamo avuto conferma da parte del ministro, che durante questi mesi  si è lavorato per cercare di dare le dovute prospettive industriali alle  aree che saranno liberate dalla dismissione degli impianti dell’area a caldo.

Le azioni previste sull’ area in oggetto dovranno traguardare ad  un incremento dei posti di lavoro aggiungendo ulteriori garanzie  occupazionali cosi’ come richiamato dall’accordo sindacale del 20  gennaio 2020.

L’obiettivo ribadito da Patuanelli, Fedriga e Rosolen è quello di  garantire la piena occupazione dei lavoratori della ferriera.  Nei prossimi giorni, accordo alla mano, saremo in grado di fare  un’analisi di dettaglio sui suoi contenuti.

Il ministro ha inoltre annunciato che la sigla dell’accordo di  programma e’ prevista tra giovedi’ e venerdi’ della prossima settimana  ed ha indicato trieste come sede per la firma.

In tal senso esprimendo  soddisfazione per la conclusione di un percorso complesso ed  articolato come l’adp, abbiamo chiesto di esser presenti all’atto della  firma.

Il ministro ha accolto favorevolmente la nostra richiesta.

Riteniamo quest’aspetto molto importante dato che l’accordo  sindacale e’ parte integrante dell’adp e diversamente dall’accordo  precedente include le parti sociali tra i soggetti protagonisti della  discussione. 

A valle della sigla dell’accordo di programma svolgeremo le assemblee  informative dei lavoratori.

Il silenzio che durava da troppo tempo sull’accordo di programma della  ferriera ha destato le legittime preoccupazioni sia dei lavoratori sul  proprio futuro che del sindacato sulle prospettive di riconversione della fabbrica e di ricollocazione del personale dell’area a caldo.

Per questo motivo, determinati a far chiarezza e ad ottenere delle  risposte di merito abbiamo scritto al ministro Patuanelli ed al presidente Fedriga chiedendo un incontro.

Non avendo ottenuto  risposta abbiamo chiesto al prefetto di intervenire per ripristinare un  canale d’informazione necessario alle oo.ss. ed ai lavoratori.